Io canto l'Anima elettrica

1996 - Tbook Milano 2010

Ho cominciato a scrivere questo libro due giorni dopo che mio padre era morto. Le prime righe sono il testo più doloroso che mai abbia dovuto scrivere.
Il resto è un omaggio all'uomo più importante della mia vita: mio padre Angelo.

Il protagonista, il cui nome non viene mai pronunciato per tutta la durata del racconto, affranto per la morte del padre, crede di essere preda di allucinazioni, quando comincia a vedere la sua immagine.
Essendo un non credente si rifiuta di comprendere le parole dell’Angelo (di nome e di fatto) che gli annuncia di essere stato inviato da Dio per dargli il dono della Fede.
L’Angelo allora lo porta dove lui non sarebbe mai potuto andare prima della sua morte.
Inizia così il viaggio in un Paradiso fatto ad immagine e somiglianza dell’inconscio del protagonista. Durante il suo peregrinare con il padre diventato novello Angelo celeste, navigherà su straordinarie astronavi interstellari, scenderà nelle profondità degli abissi a conoscere Atlantide, visiterà villaggi medioevali e sperduti scogli in mezzo all’oceano.
Avrà una particolare visione dell’Aldilà dove ogni anima è in grado di generare, da sola o in collaborazione con altri, infiniti Universi Personali e dovrà riflettere sui principali temi esistenziali della vita. Conoscerà e verrà tentato dal bellissimo e altero Satana, dal quale verrà a più riprese salvato da Arcangeli e Principati.
Il viaggio si farà addirittura avventuroso quando all’Angelo verrà il sospetto che il trapasso del protagonista non è più soltanto temporaneo, ma che forse è diventato definitivo. Per scoprirlo i due dovranno superare prove spirituali e intellettive, alla ricerca dei luoghi dove risiedono le gerarchie celesti superiori. Scopriranno poi che si trattava di un altro inganno ordito da Satana per irretire il protagonista.
Alla fine potrà accedere al Luogo Comune, una specie d’immensa rete neuronale, dove tutte le anime risiedono in adorazione del Creatore e dopo aver finalmente conosciuto sè stesso ed avere assistito alla propria investitura (che riprende testualmente brani dell’Apocalisse di Giovanni), potrà vedere e godere del Volto di Dio.
La separazione dall’Angelo (La seconda morte) conclude in modo intenso e doloroso il viaggio.

Potete scaricare qui accanto questo pdf e leggerlo molto agevolmente anche sul vostro smartphone, grazie al peculiare formato che lo contraddistingue.

Questo formato è stato creato nel 2010 quando mi sono improvvisato editore creando la mia casa editrice Tbook, caratterizzata da un innovativo formato di libri.

Potete approfondire questa mia iniziativa qui.